NEMO PROFETA IN PATRIA

AAA Illustratrice puntuale e professionale cerca disperatamente casa editrice correta e “pagante„ per relazione seria e duratura. 

No editori sull’orlo del fallimento. No contratto truffa.


Sono stata contattata sei mesi fa da una casa editrice italiana che ha notato alcune mie illustrazioni su un sitoweb. Premetto che vivo e lavoro  in Francia da alcuni anni ma mi ostino a voler lavorare anche con l’Italia. Il progetto come al solito sarebbe dovuto partire subito ..maaaaa .... ma alla fine mi hanno tenuta in ballo per 6 mesi senza riuscire a darmi una risposta definitiva. 6 mesi di relazione fatta di cordiali scambi di e- mail e incontri a Fiere del libro. Finalmente il giorno fatidico arriva e la casa editrice mi chiede :

OVVIAMANTE  non abbiamo mai parlato di soldi… perché fa brutto parlare di soldi…….

"Vuoi tu Cat Zazà prenderci come editori nella buona e nella cattiva sorte , per una collaborazione pagata 1500 euro per 30 tavole e cessione TOTALE di tutti i diritti esclusivi di utilizzo economico delle illustrazioni per molteplici pubblicazioni e usi sul territorio mondiale?"
Mi ero innamorata dell’idea di fare il mio primo libro in Italia volevo dire sì ma poi….
"Se qualcuno é contrario a questa unione parli adesso o taccia per sempre!"
E la mia coscienza d’artista si é alzata e ha detto NO! No all’ennesima presa per i fondelli .
Nessuna negoziazione è stata possibile…su nessun punto del contratto….
Mi hanno detto che non hanno soldi e che tanto I libri non si vendono.
Ma allora perché chiedere la totale cessione dei diritti ? cosa se ne fanno dei diritti se tanto poi non li useranno perché nessuno compra niente?
Vista la mia perplessità, in meno di un’ora hanno dato il lavoro ad un’altro ..un’altro illustratore che probabilmente non leggerà nemmeno il contratto e che preso dalla disperazione accetterà qualsiasi proprosta pur di pubblicare .
Ecco ….non so quanti fanno come me, ma io penso che se si fa parte di un associazione bisogna seguire un certo codice deontologico …
Se sei un bravo illustratore DEVI farti pagare correttamente…..
Facile a dirsi ma non a farsi, visto che purtroppo siamo sempre piu numerosi, il lavoro é sempre meno e gli editori fanno di tutto per non rischiare e non pagare .
Il matrimonio è quindi saltato ……per l’ennesima volta.
Sono di nuovo single e se qualche bella casa editrice italiana  è interessata a me prego contattarmi tramite il mio sito web.

CAT ZAZA  www.catart.it


Categories:

One Response so far.

  1. miremari says:

    fortunatamente anche in italia editori seri ce ne sono. io faccio sempre il possibile per confrontarmi con gli altri illustratori e i loro compensi; se i colleghi non si conoscono direttamente, basta cercare l'email in internet. sapere che si può chiedere di più, e soprattutto far sapere, a chi accetta poco, che si deve chiedere di più, è un vantaggio per tutti, e per la serietà della nostra categoria. :)

Leave a Reply