ARRIVARE PREPARATI AL BOLOGNA CHILDREN'S BOOK FAIR

di Stella Di Meo.

9 Semplici passi per avere successo come illustratori
alla Fiera del Libro per ragazzi di Bologna


Illustrazione di Valentina Russello

Mancano pochi giorni all’apertura della Fiera del Libro per ragazzi di Bologna, la più grande fiera al mondo dedicata al libro per l’infanzia. 
La fiera è un’ottima occasione per fare promozione personale, aggiornarsi sulle ultime tendenze e sviluppi nell’editoria per l’infanzia e nel settore in generale, ma soprattutto è un’occasione per conoscere nuovi potenziali clienti, rafforzare i rapporti con quelli vecchi e proporre nuove idee e progetti. 

Per sfruttare al meglio quest’opportunità, abbiamo compilato una semplice guida di cose da fare prima e durante la fiera:

1) Promozione personale: conosci la tua identità
Il primo passo per promuovere il proprio lavoro è la conoscenza di sè, capendo quelle che sono le proprie passioni e i propri valori.   

Il segreto degli illustratori di successo non sta soltanto nel loro talento, ma anche nella consapevolezza dei propri punti di forza e nella capacità di focalizzarsi su di essi. Una volta individuata la propria strada, questi dedicano il loro tempo a migliorare ciò che più gli piace e meglio sanno fare, senza distrarsi con lavori che, in fondo, non gli interessano. 
Non bisogna temere la perdità di opportunità di lavoro in ambiti che non interessano, perché spesso corrispondono all’acquisizione di altre più soddisfacenti dal punto di vista della propria realizzazione professionale. 
Per la promozione personale è quindi fondamentale sapere cosa piacerebbe fare, cosa si vuole esprimere, e qual è l’essenza del proprio lavoro. 

2) Stabilisci l’obiettivo della tua visita alla fiera.
Vuoi incontrare nuovi clienti, presentare un nuovo progetto, cercare un agente per lavorare all’estero, ampliare la tua rete di conoscenze, conoscere l’Associazione Autori di Immagini? 
Scrivi cosa vuoi ottenere e comincia a pianificare in funzione di questo obiettivo. 
3) Fai ricerca e pianifica le tue giornate in base al tuo obiettivo.
Prima di andare in fiera, riserva un po’ di tempo nella tua agenda per identificare un elenco di potenziali clienti, case editrici presenti in fiera che, in base alla loro linea editoriale, potrebbero essere interessati a lavorare con te.

Se vuoi incontrare degli art-director cerca di capire quali sono i loro interessi, i loro valori, facendo ricerca in internet, sui blog, social media come twitter e linked-in.

Se ti interessa trovare un agente, studia i siti web per capire con che tipo di illustratori lavorano, che tipologia di commissioni ricevano, quali sono i loro clienti etc. Cerca anche di capire le condizioni di contratto in  modo di arrivare preparato all’incontro.

Studia il programma degli incontri organizzati dalla fiera per capire a quali vorresti assistere e segnatelo in agenda. Durante la fiera nella città di Bologna vengono anche organizzate tantissime iniziative, mostre, incontri ed eventi serali. Soprattutto gli eventi serali possano essere una buona occasione per acquisire nuove conoscenze in un’ atmosfera meno formale e quindi più rilassata e piacevole. 
Se ti interessa confrontarti con i tuoi colleghi e scambiare esperienze ti interessa forse sapere che L’Associazione Autori di Immagini organizza una cena riservata esclusivamente agli illustratori (e i loro amici) il 31 marzo al ristorante Molo 3 in centro Bologna. Se non ti sei iscritto ancora, fallo subito scrivendo a info@autoridimmagini.it 
4) Aggiorna il tuo portfolio e presenta solo i tuoi lavori migliori:
In generale, ma soprattutto durante la fiera, gli art director hanno poco tempo da perdere e se ti hanno concesso un appuntamento, è importante arrivare con una presentazione pulita, ordinata e mirata.
Cerca di attirare la loro attenzione sui contenuti dei tuoi lavori, e fargli scoprire la tua ‘visione’ personale.
Assicurati che il tuo portfolio rappresenti quello che sei in grado di fare, il tipo di lavoro che desideri eseguire e continuare a fare in futuro.
Per alcuni art director, il livello di un portfolio non è dato dalle opere migliori in esso contenute, bensì da quelle peggiori. Occorre pertanto essere buoni critici del proprio lavoro per mostrare opere che siano tra loro consistenti per qualità. Bastano 10 o 20 pezzi tra i tuoi lavori migliori. 

5) Prepara la tua presentazione personale
Quando incontri un potenziale cliente è importante lasciare una buona prima impressione. Per riuscire a presentarsi in modo personale e originale, può essere utile pensare o preparare un'introduzione di 100 parole, che racconti il tuo lavoro e spieghi cosa fai, perché e come. Prepararlo in anticipo ti aiuterà a sentirti più sicuro e ti permetterà di esprimere le tue idee in modo chiaro e conciso. 
6) Prendere contatto con clienti già acquisiti e potenziali nuovi committenti. 
Ora che hai preparato tutto il tuo materiale promozionale è ora di agire.

Ai clienti già acquisiti puoi inviare una email informandogli che sarai a Bologna e chiedendo se è possibile passare per salutarli e di mostrargli i tuoi nuovi lavori/condividere nuove idee/fare vedere nuovi progetti, etc. 
Grazie alla tua ricerca avrai già identificato degli art-director e agenti con i quali ti piacerebbe entrare in contatto. Ora prepara una email gentile, introducendoti e includendo un collegamento al tuo sito, blog o portfolio in rete, chiedendo un appuntamento o di farti sapere in quali giorni sono disponibili per visionare il tuo portfolio. Se non ricevi una risposta, prova ad andare nel loro stand ugualmente ed organizzare un appuntamento direttamente li.  
7) Lascia un ricordo con i tuoi contatti.
È buona cosa lasciare un ricordo alle persone che prendono in visione il tuo portfolio. In un mondo che va sempre più verso il digitale, l’oggetto fisico che si può manipolare è ormai cosa rara e ben accetta. Un biglietto da visita illustrato, una cartolina o un volantino stampato con più immagini vanno bene. Ovviamente il biglietto deve riportare il tuoi contatti, incluso un numero di telefono, indirizzo email e sito web/online portfolio. 
Ricordati di stampare qualche biglietto extra, da appendere alla ‘parete degli illustratori’ vicino alla Mostra degli Illustratori.

8) Studia la competizione in Italia e all’estero.  
Una volta in fiera, tra un appuntamento e l’altro, ricordati di visitare la Mostra degli Illustratori e di sfogliare i libri negli stand degli editori per vedere quali sono le tendenze, le novità e le mode in Italia e all’estero. La fiera è il luogo migliore per ampliare i propri orizzonti e cercare di avere contatti con editori stranieri. 

9) Visita lo stand degli Autori di Immagini  
Come sempre l’Associazione Autori di Immagini è presente in fiera con un proprio stand nel padiglione 26, stand B80
Durante i 4 giorni di fiera ci saranno presentazioni, sessioni di portfolio, presentazioni etc. 


AI presenterà ANNUAL Autori di Immagini, la più completa e autorevole pubblicazione sull’immagine illustrata in Italia, martedì 31 marzo alle ore 17.00 al Caffè degli Illustratori. Interverranno Ivo Milazzo (Presidente AI), Valentina Russello (Vicepresidente AI), Maria Piatto (Segretario AI e responsabile Annual), Fausto Lupetti (Editore). 




Categories:

Leave a Reply